Cos’è un prestito fiduciario e quali sono i migliori in circolazione

284

Indice dei contenuti

Avrai sicuramente sentito qualche volta parlare dei cosiddetti prestiti fiduciari. In questa guida ti aiutiamo a capire che cosa sono esattamente e come ottenerli. Se hai bisogno di liquidità extra in poco tempo, ma non hai delle garanzie economiche concrete da offrire ad una banca o ad una finanziaria, hai la possibilità di richiedere questi finanziamenti. Naturalmente, questi finanziamenti vengono concessi a patto che si rispettino determinate condizioni e dei requisiti specifici. Vediamo nel dettaglio di che cosa si tratta, chi può richiederli, e quali sono le migliori soluzioni di prestiti fiduciari oggi disponibili sul mercato economico.

Prestiti fiduciari: cosa sono?

I prestiti fiduciari sono dei prestiti personali che possono essere richiesti anche da soggetti che non hanno delle buone garanzie economiche. Sono dei soggetti che ad esempio non hanno una posizione lavorativa stabile o che non hanno una regolare busta paga, né beni immobili da presentare come garanzia ad una banca. I soggetti che desiderano richiedere questi prestiti possono essere anche dei soggetti protestati, ovvero avere dei protesti a carico, ed essere iscritti alla Centrale rischi come soggetti cattivi pagatori. In alcuni casi e a seconda del curriculum pregresso del soggetto protestato, l’erogazione del prestito potrebbe non essere consentita a seconda della banca o della finanziaria alla quale ci si rivolge.

Questi prestiti vengono definiti per fiduciari dal momento che vengono erogati semplicemente sulla fiducia della banca. Non vengono erogati sulla base di garanzia economica particolare che deve essere dimostrata di solito durante la richiesta di preventivo. Naturalmente, la decisione della banca o della finanziaria di concedere dei prestiti fiduciali comporta sempre un rischio per l’istituto di credito. Spesso di solito viene effettuata una valutazione precisa della situazione del soggetto richiedente.

È opportuno per la banca capire bene se si trovano davanti a una persona seria e se il soggetto a cui concedono il finanziamento possa essere davvero in grado di effettuare un rimborso regolare del prestito. In alcuni casi può essere richiesta la compilazione di un’attestazione. Questa ha lo scopo di certificare il fatto che il soggetto sia in grado di mantenere gli accordi presi riguardo la concessione del prestito. Si tratta di un tipo di prestito ideale soprattutto per chi deve far fronte di una spesa improvvisa e non ha la liquidità necessaria da disporre in poco tempo per far fronte a questa spesa.

Come funzionano e importi richiedibili

L’importo che può essere richiesto con un prestito fiduciario può variare spesso da una soluzione all’altra. Tuttavia, di solito l’importo richiesto in prestito viene erogato in una sola transazione. Viene concesso solitamente per importi che non sono particolarmente elevati. L’erogazione avviene attraverso un bonifico bancario a favore delle coordinate del conto corrente indicato in fase di richiesta del prestito. La durata del piano di ammortamento prevista per queste tipologie di finanziamenti può variare da una soluzione all’altra, soprattutto in base alla somma di denaro che si richiede.

In media, i piani di ammortamento previsti per i prestiti fiduciari non vanno oltre le 72 mensilità. Tuttavia, alcuni istituti bancari prevedono anche alcune eccezioni che allungano i tempi di rimborso della somma di denaro che si richiede. Per fare domanda per questo tipo di finanziamento occorre presentare una documentazione specifica. Questa deve riguardare la propria posizione sociale ed economica. Allo stesso tempo, non servono nemmeno dei certificati che attestino la sua capacità di rimborsare la somma di denaro ottenuta in prestito. Si tratta quindi di una soluzione di finanziamento ideale soprattutto per chi non ha un reddito mensile fisso dimostrabile.

Chi può richiederli?

Ci sono alcuni requisiti specifici che occorre dimostrare ad una banca o ad una finanziaria che concede prestiti fiduciari. Per erogare i prestiti stessi occorre avere un’età compresa tra i 18 e i 75 anni. Inoltre, occorre possedere anche un reddito fisso mensile dimostrabile spesso attraverso una busta paga o tramite la presentazione della dichiarazione dei redditi, come il 730 o tramite il modello unico. La particolarità di questi prestiti è che anche i soggetti protestati considerati cattivi pagatori possono fare richiesta per questo tipo di finanziamento.

Ricordati che bisogna dimostrare presentare dei documenti che attestino le proprie entrate di denaro mensili. Questa entrata deve essere considerata sufficiente dalle banche alle quali ci si rivolge per poter provvedere al rimborso delle rate mensili del prestito stabilite dal piano di ammortamento del prestito. Questi documenti devono essere presentati da tutte le categorie di lavoratori, sia dei soggetti lavoratori dipendenti ma anche dei liberi professionisti e dai lavoratori autonomi. Di solito, per l’ottenimento di questi prestiti non viene richiesta la presenza di un garante. Inoltre, non verrà negato l’accesso se si hanno ad esempio altri prestiti attivi in corso.

Come richiederli e tempi di erogazione

Per poter fare richiesta per un prestito fiduciario, è bene anzitutto informarsi riguardo le principali soluzioni previste oggi per questi tipi di finanziamenti. Le condizioni che vengono stabilite da banche e finanziarie possono variare spesso anche da un istituto di credito all’altro. È molto importante effettuare un confronto tra le principali caratteristiche di queste soluzioni. Di solito, un prestito fiduciario viene richiesto per ottenere delle somme di denaro che non vanno oltre i €10000. Alcune soluzioni, tuttavia, possono prevedere anche l’erogazione di somme di denaro decisamente maggiori, anche fino a €30000 circa.

Il rimborso del denaro non è previsto secondo un piano di ammortamento superiore alle 72 rate mensili. Tuttavia, esistono anche alcune eccezioni. Alcune banche permettono di erogare dei prestiti fiduciari con un piano di ammortamento previsto di 120 mesi circa. Il prestito fiduciario può essere erogato anche se si hanno altri finanziamenti in corso, a patto che si dimostri di essere capace di avere le giuste garanzie economiche per poter far fronte a tutte le le rate mensili previste mensilmente. I tempi di attesa per ricevere un riscontro riguardo la fattibilità della nostra richiesta di finanziamento di solito non sono molto alti.

Molto dipende dalla nostra situazione economica e della difficoltà che la banca incontra nella valutazione della tipologia del nostro contratto di lavoro. Di solito, nell’arco di una sola settimana si può ricevere una valutazione che può essere positiva o negativa. Subito dopo si riceverà il denaro in prestito direttamente sul proprio conto corrente. Si tratta infatti di una soluzione ideale per chi ha la necessità di richiedere vendita immediata da ricevere in poco tempo per far fronte a spese urgenti.