Finanziamento auto, quali sono i migliori prestiti del 2021? Confronto tra le varie opzioni

Indice dei contenuti

Hai finalmente trovato la macchina dei tuoi sogni e ora vuoi solo acquistarla ma non hai abbastanza liquidità? Hai bisogno di un prestito ma non sai a chi rivolgerti?

Nessun problema.

In questo articolo andremo a parlare dei migliori prestiti per l’acquisto di un’auto. Nello specifico andremo a capire come scegliere quello più adatto alle nostre esigenze.

Perché fare un finanziamento per l’acquisto di un’auto?

La domanda sorge sempre spontanea. Perché fare un finanziamento per acquistare un oggetto, anziché aspettare un’offerta migliore o che si abbiano i soldi necessari per acquistare quell’oggetto?

Molto semplice, il prestito personale ti permette di usufruire subito dell’oggetto che tanto desideriamo e ci permette di pagarlo in piccole e comode rate e sembrerà che quell’oggetto non l’abbiamo mai acquistato.

Il prestito personale è uno strumento intelligente creato per tutte quelle persone che quell’auto dei sogni non potranno mai acquistarla.

Basti pensare che il prestito personale è un’azione davvero antichissima e che ora invece si sottovaluta ma, è davvero utilissima.

Un prestito personale lo possono fare davvero tutti, dal più giovane maggiorenne alla persona anziana con una massima di 85 anni che percepisce una pensione.

Il prestito personale avviene quando si viene data una somma di denaro. piccola o grande che sia, e poi deve essere restituita. Il prestito personale può avvenire tra privati o tra banca e privato. Dipende un po’ da chi ci vogliamo affidare per il nostro prestito.

La restituzione del prestito avviene in più rate ed è maggiorata da una percentuale che dev’essere anch’essa restituita. Questa percentuale da restituite in più sono le cosiddette tasse e le spese accessorie.

Le spese accessorie sono tutte quelle spese appunto, che sono necessarie quando viene aperta una pratica. Alcune volte però, possiamo avere anche la fortuna di non doverle necessariamente pagare, perché sono incluse tra le tasse.

Il prestito personale, come dicevo prima è vantaggioso per tutti e tutti lo possono fare. Se sei giovane hai delle agevolazioni ma anche se sei anziani. Infatti, gli anziani che percepiscono una pensione INPS possono usufruire delle agevolazioni del tasso agevolato e della cessione del quinto.

La cessione del quinto avviene quando in accordo con l’INSP e l’istituto di credito si cede una volta al mese solo un quinto della propria pensione. Questo avviene in modo automatico e senza doversi ricordare di pagare la reta mensilmente. Infatti, la rata del prestito viene scalata in modo automatica dalla propria pensione.

Quali sono i migliori prestiti per l’acquisto di un’auto?

Il miglior prestito personale non è semplice da individuare ma, in questo articolo cercheremo di capire al meglio come identificarlo. Innanzitutto, dobbiamo capire se la macchina che vogliamo acquistare è usata o nuova.

In base a questo possiamo capire anche la somma da richiedere come prestito. Infatti, se la macchina è usata avremo bisogno di chiedere un prestito molto più piccolo rispetto a sé scegliamo di acquistarne una nuova.

Partiamo con un prestito personale per una macchina usata. Solitamente il prestito personale da richiedere per questa tipologia di macchina non supera i 10.000 euro. Questi tipi di prestiti personali sono facilissimi da chiedere perché non si hanno bisogno di troppe garanzie e soprattutto, sono anche facili da restituire.

Mettiamo il caso che ci servono 5.000 euro per la nostra auto usata e vogliamo restituire il nostro prestito in comode rate per 5 anni. Partiamo con le tasse. Il TAEG che resterà fisso per tutta la durata dei 5 anni ammonta allo 7.28 %, mentre il TAN che può variare ammonta allo 6.80 %. Avremo quindi una rata da 94 euro per un totale da rendere di 5.640 euro in totale.

Passiamo ora ad una cifra un pochino più alta

Se decidiamo invece, di chiedere 10.000 euro con sempre una restituzione dilatata in 60 rate avremo una rata di 192 euro. Le tasse invece, saranno con un TAEG dello 6.00 % e il TAN del 5.70 %. Dovremo quindi restituire in totale 12.520 euro.

Anche questo tipo di prestito personale viene considerato un prestito abbastanza piccolo. Tanto che, non rientra tra i prestiti che hanno bisogno di un garante per essere chiesti. Questo tipo di prestito può essere richiesto sia personalmente alla banca o alla società finanziaria oppure, direttamente tramite la concessionaria che ci sta vendendo l’auto.

Se ci affidiamo al concessionario ovviamente, faranno tutto loro e non dovremo preoccuparci davvero di nulla ma, solamente di pagare la nostra rata ogni mese. Mentre se ci affidiamo personalmente noi alla banca dovremo svolgere tutte le pratiche da soli, ovviamente con l’aiuto dell’operatore della banca.

Passiamo ora alla richiesta di somme un po’ più alte

Per l’auto nuova invece, abbiamo bisogno molto spesso, di richiedere somme molte più alte. Perciò, le nostre tasse per il pagamento del prestito aumenteranno un pochino di più ma, vediamo di quanto.

Non spaventiamoci per le tasse perché, ricordo, che il TAEG per legge non può superare il 17 %. Mentre il TAN viene deciso ogni anno e può essere più alto di soli 4 punti rispetto alla percentuale decisa per quell’anno.

Per un’auto nuova se decidiamo di chiedere una somma di 20.000 euro da restituire in 5 anni dovremo pagare una rata di 392 euro. Questo perché il TAEG ammonta al 6.75 % mentre il TAN ammonta al 6.50 %. Questo significa che dovremo restituire in totale circa 23.520 euro.

Infine, per quanto riguarda l’ultima somma che vale la pena citare è quella di 30.000 euro. Questo tipo di somme, che sono abbastanza alte, solitamente hanno bisogno di un garante. Questo garante sarà la persona che firmerà il contratto di prestito insieme a noi e ci aiuterà a pagare le rate nel caso noi non riuscissimo.

Il prestito personale di questa somma si può dilazionare in comode rate da 443 euro per un totale di 7 anni, ovvero 84 rate. Il TAEG è di 6.52 % mentre il TAN è pari al 6.30 % per un totale di 37.212 euro da restituire.

Una piccola tabella riassuntiva

Questa è una piccola tabella ovviamente, per capire meglio quello che ho spiegato qui sopra. Non ho messo, nella tabella, il numero di rate da pagare perché, già specificato qui sopra.

SOMMA IN EURO RATA DA PAGARE TAEG IN % TAN IN % RISPETTIVO DOVUTO
5.000 € 94 € 7.28 % 6.80 % 5.640 €
10.000 € 192 € 6.00 % 5.70 % 12.520 €
20.000 € 392 € 6.75 % 6.50 % 23.520 €
30.000 € 443 € 6.52 % 6.30 % 37.212 €

Nella tabella non ho nemmeno specificato se si stesse chiedendo il prestito personale per una macchina usata o nuova anche se, poco importa perché i tassi non cambiano. Possiamo anche scegliere di chiedere una piccola somma per pagare la nostra auto nuova e pagare il resto in contanti. Quello dipende un po’ da noi e che offerta ci offre la concessionaria in quel momento.

Conclusioni

Come abbiamo potuto notare in questo articolo, il prestito personale per comprare un’auto conviene praticamente sempre. Ho cercato, in qualche modo di identificare quali fossero i migliori prestiti personali. Certo, non è semplice individuare la compagnia giusta che ci faccia un’offerta migliore, per quanto riguarda le tasse, però come abbiamo potuto notare nemmeno impossibile.

Come si evince infatti, ho cercato di citare i prestiti personali dove i tassi fossero molto bassi e di conseguenza anche il rispettivo da pagare in più fosse molto basso. Ovviamente, le spese dovute totali sono tutte calcolate senza le spese accessorie che, come detto prima, non sempre vengono conteggiate.

In conclusione, possiamo dire che i migliori prestiti personali ci permettono di acquistare la nostra auto dei sogni. Che decidiamo di acquistarla nuova o usata, il consulente della nostra banca di fiducia ci condurrà per tutto il percorso di finanziamento che decidiamo di fare.