Miglior prestito con taeg al 6 %, tutte le info e i dettagli

Indice dei contenuti

Nel momento in cui si valuta la convenienza di un certo tipo di prestito personale o di un finanziamento, sicuramente occorre effettuare una valutazione di alcuni elementi. In particolare, tra questi elementi troviamo ad esempio quelli relativi al cosiddetto Taeg. Si tratta del Tasso annuo effettivo globale. È un tasso che è molto importante da prendere in considerazione di qualsiasi tipo di prestito personale. Vediamo nel dettaglio di che cosa si tratta e quali sono le migliori soluzioni di prestiti personali a cui è stato applicato un Taeg del 6%.

Taeg di un prestito: cos’è?

Il Taeg è il tasso annuo effettivo globale. La sua esistenza è direttamente legata al cosiddetto Tan, ovvero il tasso annuo nominale. Il Taeg è un tasso di interesse considerato tra i più importanti ed essenziali di un prestito personale, di un mutuo o di un finanziamento di qualsiasi genere. Il Taeg rappresenta infatti in modo complesso e globale il costo totale di un finanziamento. In realtà, il Taeg è un tasso di interesse del tutto virtuale. Non può essere impiegato ai fini del calcolo della rata mensile previsto del piano di ammortamento di un mutuo. Per quanto riguarda il calcolo della rata mensile, invece, il tasso di interesse che si utilizza è il Tan.

Il Taeg è un indicatore, ovvero un numero espresso in termini percentuali e stabilito su base annua, che è capace di farci capire qual è il costo globale e complessivo del prestito che stiamo richiedendo. Il Taeg viene utilizzato principalmente ai fini di comparazione. Confrontando il Tan di due prestiti ad esempio si può capire solo qual è la differenza in termini di costo e di interessi. Al contrario, confrontando il Tan si può capire quale soluzione di prestito è effettivamente quella più conveniente per noi e quale invece non conviene.

Il Taeg è stato ideato principalmente con lo scopo di evitare controversie tra i finanziatori e capire in un colpo d’occhio quale sarà il costo complessivo del finanziamento che si sta richiedendo. La sua presenza e la sua indicazione è praticamente necessaria non solo per i finanziamenti di lunga durata, ma anche per i prestiti di importo più piccolo e di durata minore.

Prestiti con Taeg al 6%: tutte le info

I migliori prestiti personali sono quelli che hanno un costo complessivo abbastanza contenuto. Nel momento in cui si valuta la convenienza economica di un certo tipo di prestito personale, sicuramente occorre prendere in considerazione più il Taeg rispetto al classico Tan. In particolare, c’è da dire che il Taeg è il tasso più importante da prendere in esame quando si valuta la convenienza di un certo tipo di finanziamento. Un buon prestito personale è un prestito i cui costi sono abbastanza ridotti e convenienti. Da questo punto di vista, le soluzioni dei prestiti personali con un Taeg del 6% rappresentano dei prestiti che sono abbastanza comodi da richiedere e che non prevedono dei costi particolarmente alti.

Un Taeg del 6% per un prestito personale è nella media dei finanziamenti di prestiti personali offerti oggi dalla maggior parte delle banche e delle finanziarie. Se un prestito personale ha un Taeg con questa percentuale, significa che i costi generali del prestito stesso non saranno particolarmente elevati. Le rate mensili del finanziamento saranno in linea con le esigenze economiche di chi richiede i finanziamenti stessi. A queste rate non verranno aggiunti troppi punti percentuali da versare mensilmente proprio grazie ad un Taeg abbastanza ridotto e tutto sommato conveniente.

Attenzione alle spese accessorie

Quando si parla di prestiti personali e di Taeg, ci sono certamente alcuni aspetti di cui tenere conto. Tra questi aspetti troviamo la tipologia, ovvero la modalità di rimborso del prestito, e le spese totali del finanziamento che si sta richiedendo. La modalità di rimborso prevista per la maggior parte dei prestiti e dei mutui a rate mensili costanti prevede che il pagamento dell’interesse venga addebitato ad ogni singola rata. Di solito, per i prestiti, il tasso di interesse non viene applicato solo a fine anno, ma il pagamento avviene in modo frazionato nell’arco dell’anno, ovvero mensilmente.

Il finanziatore avrà un grande vantaggio, dal momento che inizierà ad incassare gli interessi in anticipo rispetto alla durata complessiva del finanziamento stesso. L’obiettivo principale del Taeg è quello di comprendere tutte le spese e i costi considerati obbligatori per la richiesta e per l’ottenimento di un certo tipo di prestito personale. I costi di apertura del mutuo vengono detratti dall’importo totale del prestito che si richiede. Questo permette quindi di non utilizzare degli strumenti che ci permettono di effettuare dei grandi calcoli, dato che il calcolo dei costi sarà abbastanza semplice e richiede poco tempo.

Come valutare la convenienza di un prestito con Taeg al 6%

Occorre fare molta attenzione nel momento in cui si valuta la convenienza di un prestito personale solo in base ai punti percentuali del Taeg. Oltre al Taeg infatti bisogna considerare naturalmente anche il Tan. Il Tan è il Tasso annuo nominale. È un tasso di interesse che spesso varia da una soluzione di finanziamento all’altra. Si tratta di un tasso di interesse che può essere fisso o variabile, a seconda dei casi e delle soluzioni economiche per le quali si decide di optare.

Tra i due tassi di interesse, il Taeg è quello che deve essere preso maggiormente in considerazione. Tuttavia, non è detto che ad un Taeg più basso corrisponda necessariamente un Tan che è più conveniente a sua volta. Occorre prendere in considerazione anche le eventuali spese notarili e le spese accessorie. Si tratta di costi aggiuntivi che possono andare a minare la convenienza di un certo tipo di prestito, soprattutto a lungo termine.

Un prestito personale che prevede l’applicazione di un Taeg del 6% circa è un prestito abbastanza conveniente per chi desidera ricevere delle somme di denaro anche non particolarmente elevate in tempi brevi. Tuttavia, si tratta di un prestito che è particolarmente conveniente soprattutto per chi non ha la necessità di richiedere degli importi troppo elevati. È perfetto anche per chi desidera richiedere un prestito che non abbia dei costi complessivi troppo alti.